Coronavirus, anche Pfizer avvia studio su candidato a vaccino

New York (Usa), 28 lug. (LaPresse) - Anche l'azienda americana Pfizer, dopo le notizie in arrivo dalla società di biotecnologia Moderna, ha annunciato di aver avviato il proprio studio sul candidato al vaccino negli Stati Uniti e altrove contro il coronavirus. La ricerca mirava anche a reclutare 30.000 persone. Ci vorranno mesi prima che i risultati arrivino, e non vi è alcuna garanzia che i vaccini alla fine saranno efficaci contro il flagello che ha ucciso oltre 650.000 persone in tutto il mondo, tra cui quasi 150.000 negli Stati Uniti. "Siamo stati seduti in disparte a tentare passivamente di indossare le nostre mascherine e la distanza sociale e di non uscire quando non è necessario. Questo è il primo passo per diventare attivi", ha dichiarato Frank Eder del Meridian Clinical Research, la società che gestisce il sito di prova di Binghamton, nello Stato di New York. "Non c'è davvero nessun altro modo per superare" il Covid-19, ha aggiunto.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata