Coree, colloqui al confine per ripresa del dialogo

Seul (Corea del Sud), 26 nov. (LaPresse/Reuters) - Funzionari di Seul e di Pyongyang si sono incontrati per un nuovo tentativo di riavviare il dialogo fra le due Coree, fermo da cinque anni. I colloqui si sono svolti nel villaggio di Panmunjon, vicino al confine fra Corea del Nord e Corea del Sud, dopo che le parti hanno firmato un accordo in cui Pyongyang ha espresso il proprio dispiacere per un episodio di agosto, in cui l'esplosione di una mina causò il ferimento di due sudcoreani e fece crescere le tensioni fra i Paesi. I rapporti fra Seul e Pyongyang si sono interrotti nel 2010, quando una nave militare sudcoreana venne affondata da un siluro che la Corea del Sud sostiene essere stato sparato da un sottomarino del Nord.

Da parte sua, Pyongyang nega ogni responsabilità nell'accaduto. Nello stesso anno, le forze nordcoreane bombardarono anche un'isola del Sud, affermando si trattava di una reazione alle provocazioni di Seul per avere sparato nelle sue acque territoriali durante un'esercitazione. "Faremo il nostro meglio per portare avanti con la massima cura gli accordi degli ultimi colloqui di alto livello", ha detto da Seul il capo negoziatore del Sud Kim Ki-woong.

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata