Corea del Sud, procura chiede arresto della ex presidente Park
E' rimasta coinvolta nello scandalo che ha portato all'arresto della sua confidente Choi Soon-sil

La procura sudcoreana chiede l'arresto dell'ex presidente sudcoreana Park Geun-hye con l'accusa di corruzione. Park è rimasta coinvolta nello scandalo che ha portato all'arresto della sua confidente Choi Soon-sil e per questo è stata al centro di una procedura di impeachment, con cui è stata rimossa dalla presidenza del Paese. "Sarebbe ingiusto non ottenere un mandato d'arresto nei suoi confronti, se si considera che la sua complice Choi Soon-sil, così come i funzionari e tutti coloro che hanno pagato tangenti, sono stati arrestati", si legge nel testo nel quale la procura annuncia la sua richiesta.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata