Copilota Airbus sospese addestramento per depressione

Berlino (Germania), 26 mar. (LaPresse) - Andreas Lubitz, il copilota che avrebbe schiantato l'Airbus di Germanwings nelle Alpi francesi uccidendo se stesso e altre 149 persone, anni fa avrebbe avuto problemi di depressione che lo avrebbero costretto a sospendere un corso di addestramento. A raccontarlo è la madre di un'amica di infanzia del pilota 28enne tedesco, al Frankfurter Allgemeine Zeitung. "Era un bravo ragazzo e aveva alle spalle una buona famiglia", ha raccontato la donna, ma soffrì "di un esaurimento nervoso, di depressione".

Lubitz lavorava come pilota per Germanwings dal settembre 2013, avendo condotto 630 ore di volo secondo un portavoce del vettore tedesco. Prima dell'assunzione, il 28enne aveva frequentato la scuola per piloti di Lufthansa a Brema. Durante una conferenza stampa, il ceo di Lufthansa Carsten Spohr ieri aveva detto che l'uomo sei anni fa aveva preso un "lungo periodo di assenza" dal suo addestramento. Non aveva però specificato le motivazioni. Poi, Lubitz aveva ripreso i corsi, dopo controlli anche medici.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata