Cop21, scontri in proteste a place Republique a Parigi

Parigi (Francia), 29 nov. (LaPresse) - La polizia francese ha disperso con gas lacrimogeni e cariche una protesta in place de la Republique a Parigi, indetta in occasione della conferenza sul clima Cop21. Centinaia di persone, molte con il volto coperto, si erano raccolte intorno alle 14 nell'area, nonostante il divieto di manifestare imposto dopo gli attentati di Parigi. Hanno lanciato oggetti contro gli agenti e tentato di sfondare i blocchi da essi creati. La polizia ha reagito, riuscendo poi a riprendere il controllo della piazza. La stazione della metropolitana Republique è stata chiusa, ha fatto sapere il ministero dell'Interno. Le autorità hanno reso noto che un centinaio di persone è stato arrestato.

Intanto, un cordone umano si è formato attorno al memoriale per le vittime degli attentati nella piazza. Centinaia di persone si sono prese per mano e fermate per circondarlo, dopo che alcuni manifestanti erano andati a prendere oggetti e candele per lanciarle contro la polizia. Su Twitter e sui social media rimbalzano le foto di candele e biglietti distrutti a terra, accompagnate da frasi di sdegno e condanna.

Nonostante le manifestazioni siano state vietate, ore prima nella stessa piazza erano state sistemate migliaia di paia di scarpe, simbolo di chi non ha potuto dimostrare. E una catena umana lunga circa 3 chilometri era stata formata nelle strade, senza causare disordini. Il divieto alle grandi manifestazioni prevista per oggi e per sabato 12 dicembre, dopo la fine della conferenza Cop21, ha scatenato molte critiche in Francia.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata