Congresso ebraico: Paesi mettano al bando partiti e gruppi neonazisti

Budapest (Ungheria), 7 mag. (LaPresse/AP) - I governi dovrebbero valutare "urgentemente" la possibilità di mettere al bando partiti e organizzazioni neonazisti che "mettono a rischio la sicurezza e il benessere" delle minoranze. È quanto si legge nella risoluzione finale adottata dal Congresso mondiale ebraico al termine di un incontro di tre giorni che si è tenuto a Budapest, in Ungheria. La federazione, guidata dall'imprenditore statunitense Ronald Lauder, si è detta molto preoccupata per il successo di partiti neonazisti come Alba dorata in Grecia, Jobbik in Ungheria o il Partito nazional-democratico tedesco. Uno studio presentato durante il vertice del Congresso illustra i legami tra il rafforzamento di simili gruppi estremisti, la crisi economica in Europa e celate attitudini neonaziste.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata