Condannata la 'Vedova Nera', ex spogliarellista che sgozzava gli amanti a letto
Condannata la 'Vedova Nera', ex spogliarellista che sgozzava gli amanti a letto

Due gli omicidi comprovati a carico della serial killer australiana, si indaga su altri 3 casi sospetti. La tenebrosa vicenda su tutte le prime pagine della stampa locale

 

 Melbourne, (LaPresse) - Una vicenda da orribile thriller quella che emerge in Australia intorno alla serial killer denominata Vedova Nera. All'anagrafe Robyn Lindholm, ex spogliarellista, 45 anni, è stata riconosciuta colpevole dal Tribunale di Melbourne di un secondo efferato omicidio di uno dei suoi molteplici amanti. Secondo quanto ricostruito durante 7 settimane di processo che hanno dominato le prime pagine della stampa locale la donna avrebbe trucidato George Templeton sgozzandolo durante un amplesso. Templeton, con cui la donna aveva una relazione all'epoca dei fatti era scomparso misteriosamente nel 2005. La Lindholm aveva già subito una condanna a 25 anni di carcere nel 2005 per l'omicidio del fidanzato Wayne Amey, accoltellato sotto casa nel 2003 da due sicari improvvisati. Gli inquirenti avevano dimostrato come la “vedova nera” fosse stata la mandante e l'architetto dell'assassinio e come avesse indotto i 2 uomini a portarlo a termine dopo averli sedotti con favori sessuali. Raccapriccianti poi i dettagli emersi nei giorni scorsi dalle numerose testimonianze in tribunale. L'ex stripper, affetta da disturbi della personalità, avrebbe raccontato a 2 compagne di cella con le quali avrebbe intessuto rapporti lesbici, dettagli della morte di Templeton. “Gli ho tagliato la gola proprio durante il mio orgasmo, il migliore che abbia mai avuto”, si sarebbe vantata la serial killer secondo quanto testimoniato. “Ero completamente ricoperta di sangue”. Il tunnel degli orrori potrebbe non concludersi qui, gli inquirenti sospettano che la Black Widow, in passato amante di uno dei più famigerati gangster australiani Alphonse Gangitano, sarebbe responsabile della morte di almeno altre 3 persone, 2 uomini e 1 donna, tutti suoi ex partner

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata