Colonia, ministro de Maiziere: No a sospetto generalizzato contro migranti
Il ministro dell'Interno del Nord Reno-Westfalia ha dichiarato che le aggressioni sono state compiute da stranieri

Il fatto che dietro alle aggressioni della notte di Capodanno a Colonia ci siano stranieri non deve lasciare in silenzio ma non deve neanche portare a un sospetto generalizzato nei confronti di tutti i rifugiati e migranti. Lo ha detto il ministro dell'Interno della Germania, Thomas de Maiziere, definendo le violenze "completamente inaccettabili".

 

Il ministro dell'Interno del Nord Reno-Westfalia, cioè il Land di Colonia, Ralf Jaeger ha sostenuto che le aggressioni di Colonia ai danni di donne sono state praticamente tutte compiute da stranieri, e fra questi ci sono richiedenti asilo arrivati in Germania nell'ultimo anno."Tutti i segnali indicano che queste persone siano nord africani o del mondo arabo", ha aggiunto.
 

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata