Colombia, ex guerrigliero Gustavo Petro giura come sindaco di Bogotà

Bogotà (Colombia), 2 gen. (LaPresse/AP) - Un ex guerrigliero colombiano ha prestato giuramento ieri come nuovo sindaco di Bogotà, la seconda posizione politica più importante in Colombia dopo quella di presidente. Gustavo Petro, 51 anni, è un economista che in passato ha vinto seggi alla Camera dei Rappresentanti e in Senato, ma che ha iniziato la sua carriera politica negli anni '80 come parte dell'M-19 (Movimento del 19 aprile), un gruppo di guerriglieri. Il gruppo armato di sinistra è stato creato in risposta a una frode elettorale nell'aprile del 1970, e nel 1985 era diventato il secondo gruppo guerrigliero dopo le Farc. Nel '90, dopo anni di guerriglia urbana, avviò colloqui di pace con il governo ed è poi diventato un partito politico. In qualità di deputato e senatore, Petro ha denunciato i legami tra alcuni paramilitari e l'élite politica. Le sue accuse costanti hanno forzato la Corte suprema ad aprire un'inchiesta che si concluse con l'incarcerazione di più di sessanta politici. Il primo discorso di Petro come nuovo sindaco della capitale si è concentrato sulla sicurezza e sulle nuove misure da adottare per proteggere i bambini.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata