Clooney donano 500mila dollari per la manifestazione contro le armi
L'attore e la moglie aiutano a finanziare il corteo del 24 marzo a Washington, organizzato dopo la sparatoria nel college in Florida in cui sono morte 17 persone

George e Amal Clooney doneranno 500mila dollari a sostegno dell'organizzazione della grande manifestazione del 24 marzo a Washington per chiedere maggiori controlli sulle armi da fuoco. La protesta, soprannominata 'March for Our Lives', è stata annunciata a seguito della sparatoria di mercoledì scorso in un liceo di Parkland, in Florida, in cui l'ex studente 19enne Nikolas Cruz ha ucciso 17 persone. "Amal e io siamo così ispirati dal coraggio e dall'eloquenza di questi giovani ragazzi e ragazze del liceo Stoneman Douglas", ha fatto sapere George Clooney in una dichiarazione inviata ad Afp dal suo agente.

"La nostra famiglia sarà presente il 24 marzo a fianco di questa generazione incredibile di giovani venuti da tutto il Paese e, in nome dei nostri figli Ella e Alexander, doniamo 500mila dollari per aiutare a finanziare questo evento. Da questo dipende la vita dei nostri figli", ha aggiunto Clooney.

Diverse star hanno fatto sentire la propria voce per chiedere controlli più rigidi sulle armi da fuoco dopo la sparatoria in Florida, da Jennifer Lopez a Luis Fonsi, passando per Kim Kardashian ed Ellen De Generes

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata