Clinton: Mi spiace ma orgogliosa, lottate per ciò che è giusto
"Essere il vostro candidato è stato uno dei maggiori onori della mia vita"

"La notte scorsa ho fatto le congratulazioni a Donald Trump per la vittoria e gli ho offerto la nostra collaborazione a nome del Paese". Lo ha dichiarato Hillary Clinton intervenendo nel suo quartier generale a New York all'indomani della sconfitta nelle presidenziali americane.

"Non è il risultato che volevamo e mi dispiace che non abbiamo vinto. Sono orgogliosa e grata di questa campagna che abbiamo costruito insieme. Essere il vostro candidato è stato uno dei maggiori onori della mia vita". 

Clinton ha, poi, aggiunto: "So quanto siete delusi perche anche io lo sono come milioni di americani che hanno investito i loro sogni in questo sforzo. È doloroso e lo sarà per molto ma se voi amate l'America come me dobbiamo accettare il risultato e permettere a Trump di guidare il Paese". 

"A tutti coloro hanno contribuito dico grazie a questa campagna e grazie a nome di tutti noi, spero che i giovani ci ascolteranno. Io per tutta la vita ho lottato per quello che credo, ho vinto e ho perso. Molti sono all'inizio, avrete dei successi e delle sconfitte, non fermatevi mai e lottate per quello che è giusto". 

La candidata democratica si è rivolta al presidente uscente e ai suoi famigliari. "A Barack e Michelle Obama dico che il nostro Paese vi deve tantissimo. Vi ringraziamo per la vostra leadership determinata che ha significato tantissimo per molte persone. Grazie a Bill e Chelsea e tutta la mia famiglia: il mio amore per voi va oltre le parole che posso esprimere, mi avete dato conforto, io sarà sempre grata anche a questo staff cosi devoto".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata