Clinton e i supporter di Trump: Per metà persone miserabili
L'affondo della candidata democratica durante un evento di raccolta fondi a New York

La candidata democratica alla Casa Bianca, Hillary Clinton, ha detto che la metà dei sostenitori del suo rivale repubblicano, Donald Trump, fa parte di un "cesto di miserabili": persone razziste, omofobe, sessiste, xenofobe e islamofobe. Parlando ieri sera durante un evento di raccolta fondi a New York, l'ex segretario di Stato americano ha detto che "Trump ha dato voce all'odiosa retorica di questi individui attraverso il suo comportamento in campagna elettorale".
"Per essere grossolanamente generalista, si può dire che metà dei sostenitori di Trump rientra in quello che io definisco il 'cesto dei miserabili'", ha detto Clinton. "Purtroppo ci sono persone di questo tipo e le ha elogiate - ha aggiunto - ma non rappresentano l'America". L'altra metà del cesto dei supporter del repubblicano, per Hillary è costituita da chi "vuole il cambiamento ed è deluso dal governo e dall'economia".
"Sono persone che non si bevono tutto quello che dice, ma che gli affidano la speranza di una vita diversa", ha aggiunto Clinton. "Questi sono i soggetti con cui dobbiamo simpatizzare", ha aggiunto Hillary.
Non si è fatta attendere la replica ai commenti della democratica da parte del capo della campagna elettorale di Donald Trump, Kellyanne Conway, che su Twitter ha scritto: "Clinton ha insultato milioni di americani".
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata