Cinque anni carcere a ex guardia 94enne di Auschwitz
Accusato di complicità nella morte di 170mila prigionieri del campo

L'ex membro delle SS Reinhold Hanning, 94 anni, ex guardia di Auschwitz, è stato condannato a cinque anni di carcere con l'accusa di complicità nella morte di 170mila prigionieri del campo. Il processo si è tenuto a Detmold, nel centro della Germania. Le morti per le quali è stato processato risalgono al periodo in cui ha lavorato nel campo nazista nella Polonia occupata, cioè fra gennaio del 1943 e giugno del 1944, quando aveva 23 anni.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata