Cina, Xi Jinping su attacco Urumqi: Lotta a terroristi non avrà tregua

Pechino (Cina), 1 mag. (LaPresse/AP) - "La battaglia per combattere violenza e terrorismo non permetterà neppure un momento di fiacca, azioni decisive devono essere intraprese per sopprimere risolutamente lo slancio dilagante dei terroristi". È il commento del presidente cinese Xi Jinping, in relazione all'attacco terroristico in una stazione ferroviaria di Urumqi, nella regione dello Xinjiang, in cui tre persone sono morte e 79 sono rimaste ferite. Le esplosioni si sono verificate mentre Xi era in visita di quattro giorni nella regione, teatro di un aumento della violenza contro civili e autorità, attribuita a islamisti radicali e separatisti. Secondo i testimoni le esplosioni sono state due, mentre un gruppo di uomini armati di coltelli inseguiva i passeggeri. Sinora non c'è notizia di arresti. "Ciò che si sa al momento è che è stato un attacco terroristico. Cosa va ancora scoperto è chi l'ha commesso e per quale scopo, sono in corso indagini", ha riferito l'agenzia Xinhua.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata