Cina, scontri tra agenti e presunti terroristi in Xinjiang: 16 morti

Pechino (Cina), 16 dic. (LaPresse/AP) - Sedici persone sono morte durante un'operazione della polizia nella provincia cinese di Xinjiang. Il sito web ufficiale delle autorità locali Tianshan Net ha riportato che "alcuni teppisti" hanno lanciato ordigni esplosivi e hanno aggredito gli agenti con coltelli intorno alle 23 di ieri sera nella città di Sayibage, nella prefettura di Kashgar. Le vittime, riferisce la pagina web, sono due agenti e 14 assalitori. Altri due sospetti sono stati arrestati. La regione di Xinjiang è da tempo teatro di una rivolta della popolazione musulmana uigura contro Pechino. Il governo di solito definisce le violenze nella regione come attacchi terroristici organizzati da estremisti che vivono all'estero.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata