Jack Ma
Jack Ma, l'uomo più ricco della Cina, si è iscritto al Partito Comunista

Il fondatore di Alibaba aveva sempre detto che non voleva entrare in politica. Il Quotidiano del Popolo rivela che è membro del partito

Jack Ma, il fondatore del gigante cinese del commercio online Alibaba nonché l'uomo più ricco della Cina, è membro del Partito comunista cinese (Pcc). Lo rivela il Quotidiano del popolo, organo di stampa del Pcc al potere, in un articolo che elogia le fonti di sviluppo della Cina. Il partito conta 89 milioni di membri. In passato l'uomo d'affari aveva lasciato intendere che preferiva non unirsi alla politica.

Secondo il Quotidiano del popolo, Jack Ma ha giocato un ruolo importante a favore delle nuove 'Vie della seta', il gigantesco programma di investimenti cinese, in particolare in Asia e in Europa, lanciato nel 2013 dal presidente cinese Xi Jinping. E l'imprenditore viene anche definito uno dei "costruttori eccezionali del socialismo dalle caratteristiche cinesi nella provincia di Zhejiang", dove Alibaba ha la sua sede.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata