Cina, incendio in miniera di carbone nel nordest: morti 26 operai

Shenyang (Cina), 26 nov. (LaPresse/Xinhua) - Ventisei operai sono morti in un incendio scoppiato in una miniera di carbone nel nordest della Cina. Altre 50 persone sono rimaste ferite e quattro di loro sono in pericolo di vita, ha riferito l'ospedale in cui sono ricoverati i minatori. L'incendio è divampato alle 2.35 ora locale nella miniera Fuxin della compagnia Hengda Coal nella provincia di Liaoning. Le vittime hanno riportato ustioni e problemi respiratori. Circa un'ora prima che scoppiassero le fiamme un lieve terremoto di magnitudo 1.6 era stato registrato in una città vicino alla miniera e le autorità stanno indagando per stabilire se ci fosse un collegamento tra la scossa e l'incendio.

Intanto la Hengda Coal ha fermato i lavori in tutte le sue miniere per controlli di sicurezza. Costruita nel 1978, la miniera Fuxin è uno dei principali produttori di carbone nel nordest della Cina. Quello di oggi non è il primo incidente nella miniera, che impiega oltre 4.600 persone; l'anno scorso, infatti, otto lavoratori persero la vita a causa di una fuga di gas.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata