Cina, esplosione in fabbrica: 68 morti, quasi 200 feriti

Pechino (Cina), 2 ago. (LaPresse/AP) - In Cina 68 persone sono morte e quasi 200 sono rimaste ferite dopo che nella città di Kunshan si è verificata un'esplosione in una fabbrica di parti automobilistiche che rifornisce General Motors. L'esplosione è avvenuta quando oltre 200 lavoratori si trovavano sul luogo dello stabilimento, che si trova in una zona industriale della città, nell'est del Paese. A riferirlo funzionari cittadini, durante una conferenza stampa trasmessa dalla televisione statale Cctv. Kunshan, nella provincia di Jiangsu, si trova a circa mille chilometri a sudovest di Pechino. Nelle immagini tramesse da Cctv si vedono filmati ripresi dai residenti del fumo nero che sale dall'azienda. Sul posto si vedono anche diversi camion dei vigili del fuoco. Si tratta dell'incidente industriale più grave in Cina, dopo l'incendio in un impanto di pollame che ha ucciso 119 persone l'anno scorso.

I siti internet hanno anche pubblicato foto dei sopravvissuti e dei morti mentre venivano trasportati da grandi camion, con i corpi anneriti, presumibilmente da ustioni o fuliggine. L'esplosione è avvenuta verso le 7.37 di mattina in un laboratorio dell'azienda. I soccorritori hanno estratto 44 corpi sul posto, mentre altre 24 persone sono morte in ospedale, secondo quanto riferito dai funzionari. Almeno 187 persone sono rimaste ferite. Oltre 120 dei feriti sono stati inviati in ospedali di Kunshan e nella vicina città di Suzhou.

Esperti di ustioni dall'ospedale di Shanghai sono arrivati in soccorso, secondo quanto riportato dall'agenzia di stampa ufficiale Xinhua. Secondo indagini preliminari probabilmente si è trattato di un'esplosione di polveri, riferisce Xinhua. L'azienda è gestita dalla Kunshan Zhongrong Metal Products Company, che secondo il suo sito internet è stata creata nel 1998 e ha un capitale sociale di 8.8 milioni di dollari. In un comunicato General Motors ha confermato che Zhongrong fa parte della sua rete di fornitori.

"Possiamo confermare che Zhongrong rifornisce il fornitore globale di General Motors Dicastal", si legge nel comunicato. La polizia ha portato via cinque alti dirigenti di Zhongrong perché assistano nelle indagini, hanno riferito i funzionari, senza fornire dettagli. Una donna che ha risposto al telefono presso l'azienda Zhongrong ha detto che si tratta di un'impresa taiwanese.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata