Cina, esplosione all'aeroporto internazionale Pudong di Shanghai
Quattro feriti, uno grave. Secondo la polizia locale si è trattato di una bomba artigianale

Un'esplosione ha scosso l'aeroporto internazionale Pudong di Shanghai. Lo hanno riferito le autorità locali. L'incidente è avvenuto intorno alle 3 del pomeriggio ora locale, al Terminal 2. Secondo una prima ricostruzione della polizia, riferisce Xinhua, si sarebbe trattato di un'esplosione di una bomba artigianale".

Sono quattro le persone rimaste ferite nell'esplosione all'aeroporto internazionale Pudong di Shanghai. Dalle prime indagini si fa sempre più credibile l'ipotesi di ordigni artigianali fatti detonare. L'esplosione è avvenuta intorno alle 14.20 vicino al check-in del terminal 2.

FORSE ATTENTATORE TRA FERITI. Secondo il governo cittadino, un uomo avrebbe costruito un ordigno artigianale, l'avrebbe poi nascosto in una bottiglia all'interno del suo zaino e l'avrebbe poi lanciato contro lo sportello del check-in, nella zona bagagli del terminal 2.
 

Uno dei feriti avrebbe subito una grave lesione del collo, secondo l'ospedale Pudong dove sono state ricoverate le quattro vittime. Tra loro, un 53enne di origine filippina, uomo di 67 anni e una donna di 64 anni, entrambi cinesi. Tutti hanno riportato ferite a testa, mani e gambe. L'indagine continua.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata