Cina, esercito apre a piccoli tatuaggi e a concessioni sul peso

Pechino (Cina), 2 nov. (LaPresse/AP) - I futuri soldati cinesi potranno avere tatuaggi visibili e pesare di più, grazie alle nuove misure adottate dalle forze armate nel corso della campagna di reclutamento invernale. La decisione è volta a migliorare il benessere e a far emergere l'individualità fra i giovani del Paese. Il ministero della Difesa ha infatti annunciato oggi che i tatuaggi sul viso e sul collo saranno permessi alle aspiranti reclute, ma solo se non supereranno i due centimetri di lunghezza. I cambiamenti riguardanti il peso corporeo permettono invece di oltrepassare del 25% in eccesso e del 15% in difetto gli standard militari. I limiti precedenti erano il 20% in eccesso e il 10% in difetto. Nell'ambito di una strategia per avere reclute più istruite, inoltre, agli studenti universitari che interrompono momentaneamente gli studi per il servizio militare saranno garantiti 6mila yuan in più all'anno (686 euro). I loro posti in ateneo saranno conservati.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata