Cina, avvocato diritti umani: Mi hanno vietato di incontrare Merkel

Pechino (Cina), 3 feb. (LaPresse/AP) - Mo Shaoping, noto attivista cinese e avvocato per i diritti umani, non ha potuto partecipare a un incontro con il cancelliere tedesco Angela Merkel, in visita a Pechino. L'ambasciata tedesca, spiega l'attivista, lo aveva invitato a una cena in programma per ieri sera e a un successivo incontro privato con la Merkel, durante il quale avrebbero discusso della situazione giudiziaria in Cina e di abusi e persecuzioni contro avvocati dei diritti umani da parte delle autorità. Agenti dell'ufficio di sicurezza di Stato si sono però presentati al suo ufficio alle 14 di ieri, dicendogli appunto che non avrebbe potuto partecipare all'incontro per la necessità di mantenere la stabilità sociale prima del congresso del Partito comunista, previsto per l'autunno.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata