Cina, ancora allerta per il tifone Rammasun

Resta alta l'allerta nel Sud della Cina dopo che il tifone Rammasun si è abbattuto sull'isola di Hainan, in Cina, uccidendo una persona e danneggiando diverse case. Il tifone nelle Filippine aveva causato 54 morti e 100 feriti e in Cina si è manifestato con folate di vento a 216 chilometri orari. Un uomo nella città di Wengtian, nell'isola cinese di Hainan, è morto nel crollo della sua casa. Più di 26mila persone sono state evacuate e le autorità hanno sospeso i viaggi delle compagnie di autobus turistici oggi. La tempesta è la più potente dell'ultimo decennio. 36 treni nella regione occidentale del Guanxi sono stati fermati.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata