Cina, 31enne muore per aviaria a Guiyang, seconda vittima a febbraio

Pechino (Cina), 23 feb. (LaPresse/AP) - Un uomo di 31 anni è morto in Cina nella città di Guiyang dopo aver contratto il virus H5N1 dell'influenza aviaria. Si tratta della seconda vittima del virus a febbraio dopo la morte di una donna 21enne nella stessa città. Lo riferisce l'agenzia di stampa cinese Xinhua News Agency, spiegando che entrambi i pazienti avevano avuto contatti ravvicinati con volatili. L'agenzia aggiunge che 110 persone che erano state a contatto con le vittime sono uscite dalla quarantena. Guiyang si trova nella provincia di Guizhou, nel sudovest della Cina. L'influenza aviaria può essere contratta dagli esseri umani per il contatto con polli infetti, ma gli epidemiologi temono che il virus possa trasformarsi in una forma che preveda il contagio anche da persona a persona.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata