Cina, 14 anni carcere a funzionario soprannominato 'fratello orologio'

Pechino (Cina), 5 set. (LaPresse/AP) - Il tribunale di Sian, nella provincia cinese di Shanxi, ha condannato a 14 anni di prigione l'ex amministratore della sicurezza sul lavoro Yang Dacai, per accuse di corruzione. Yang era stato più volte fotografato in pubblico con indosso orologi di lusso di provenienza da molti ritenuta dubbia, abitudine che gli è valsa il soprannome di 'fratello orologio' e un'indagine per corruzione. Lo scorso mese si è dichiarato colpevole di avere preso tangenti per 40mila dollari e di avere circa 820mila dollari in un conto bancario, cifra ottenuta da fonti dubbie. Grande indignazione aveva inoltre creato un'immagine, circolata su internet, in cui Yang era ritratto mentre sorrideva sul luogo di un incidente stradale costato la vita a decine di persone.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata