Cile, proseguono ricerche di italiano disperso con altri 2 turisti

Santiago (Cile), 11 nov. (LaPresse/AP) - Proseguono in Cile le ricerche dell'italiano Luca Ogliengo, 25 anni (al centro nella foto), e di altri due turisti, dei quali da mercoledì sera non si hanno più notizie. I due con i quali il ragazzo viaggiava sono il russo Dmitry Sivenkov, 32 anni, e il francese Gillhem Bellon, 25 anni. Il gruppetto faceva escursionismo sul vulcano Villarica, uno dei più attivi del Sudamerica. La famiglia di Ogliengo ha affittato un elicottero privato per unirsi alle ricerche; da giovedì mattina gruppi della polizia speciale e dell'Andean Aid Team stanno setacciando l'area.

L'ULTIMA TELEFONATA MERCOLEDI'. Le ultime notizie dei tre risalgono a mercoledì intorno alle 19, quando uno di loro ha chiamato la fidanzata che vive nella vicina Pucon, riferiscono le autorità. Il giovane le ha detto che si stava facendo buio e per questo avevano deciso di dormire sul vulcano e scendere il giorno dopo.

LUCA OGLIENGO. Dal profilo Facebook di Luca Ogliengo si apprende che il ragazzo era partito il 3 ottobre per un giro in Sudamerica, dal quale sarebbe dovuto tornare il 23 dicembre. Fra le tappe del viaggio, oltre al Cile, il giovane sarebbe andato anche a El Salvador e in Argentina.

IL PROBLEMA NEVE. "Quello che ci preoccupa è che non erano preparati a dormire sul vulcano", ha detto ad Associated Press il direttore dell'ufficio regionale di emergenza, Janet Medrano. "Erano lì solo per una escursione da fare in giornata e quella notte un fronte freddo ha fatto scendere le temperature portando molta neve, che potrebbe aver coperto le loro impronte", ha proseguito Medrano. Le ricerche sono state avviate giovedì dopo che ha smesso di nevicare. Ieri le operazioni, cominciate alle 6 di mattina, si sono concluse alle 18 quando è calato il buio. Oggi i team di ricerca torneranno nuovamente sul posto.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata