Cile, dichiarato stato emergenza per inondazioni: sei morti

Santiago del Cile (Cile), 10 ago. (LaPresse/EFE) - Il governo cileno ha dichiarato lo stato di emergenza nelle città di Antofagasta e Tocopilla, a circa 1300 chilometri a nord di Santiago del Cile, a causa delle tempeste di vento e pioggia e delle inondazioni che hanno interessato l'estremo nord del Paese, uccidendo sei persone. Lo stato di emergenza permette di sbloccare fondi e soccorsi più velocemente: a Tocopilla le autorità hanno già fatto evacuare un migliaio di persone. Il sindaco di Tocopilla, Fernando San Roman, ha dichiarato che l'alluvione ha danneggiato 5.000 case e che almeno due persone sono disperse, anche se questo numero non è stato ancora confermato, perché è possibile che i dispersi siano ricoverati in qualche centro medico. Decine di persone stanno lavorando con pale e altri strumenti di fortuna per tentare di liberare dal fango case e strade.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata