Cile, Bachelet chiede dimissioni a ministri e annuncia rimpasto governo

Santiago (Cile), 7 mag. (LaPresse/Reuters) - La presidente del Cile, Michelle Bachelet, ha chiesto le dimissioni ai suoi ministri e annunciato un rimpasto di governo nei prossimi giorni. "Alcune ore fa ho chiesto le dimissioni i tutti i ministri e mi prenderò 72 ore per decidere chi resterà e chi lascerà", ha detto in una intervista a una emittente televisiva locale. La decisione riflette la sua preoccupazione per il calo di popolarità, ai minimi nelle scorse settimane a causa di scandali per corruzione. La stessa Bachelet vi è stata coinvolta, chiamata in causa da un prestito bancario e da un accordo di cui ha beneficiato la sua nuora.

Sebbene la presidente abbia sempre affermato di non essere stata a conoscenza dell'accordo, nel programma tv ha detto di aver commesso un "importante errore" quando non è tornata dalle vacanze per commentare il caso. Le accuse hanno offuscato la sua agenda politica, in un periodo in cui sta tentando di promuovere riforme ambiziose nei settori di educazione, lavoro e altri. La maggior parte dei ministri del suo partito ha elogiato la decisione sul rimpasto: "Ben fatto, presidente. La richiesta di dimissioni segna un un nuovo corso", ha twittato il senatore di sinistra Carlos Montes.

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata