Cile, 8 ex militari regime accusati per morte cantautore Victor Jara

Santiago (Cile), 29 dic. (LaPresse/AP) - Le autorità cilene hanno ordinato l'arresto di otto ex luogotenenti dell'esercito per l'omicidio di Victor Jara, cantautore politicamente impegnato, ucciso il 16 settembre 1973, a pochi giorni dall'inizio della dittatura militare. Tra gli otto, spiega il magistrato della Corte d'appello Miguel Vazquez, ci sono Hugo Sanchez Marmonti e Pedro Barrientos Nunez, ritenuti autori dell'omicidio, mentre gli altri sei sono accusati di complicità. Tutti sono stati arrestati tranne Barrientos, che vive in Florida e per il quale è stato inviato un ordine di arresto internazionale, in attesa di estradizione.

Jara fu detenuto con un gruppo di professori e studenti all'Università tecnica statale del Cile il 12 settembre 1973, il giorno dopo il golpe contro Salvador Allende, guidato da Augusto Pinochet. Il suo corpo venne trovato alcuni giorni dopo, con 44 ferite da arma da fuoco ed evidenti segni di tortura.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata