Charlie Hebdo, uno dei 2 fratelli si era addestrato in Yemen

Washington, 8 gen. (LaPresse/Reuters) - Uno dei due fratelli ricercati per l'attacco di ieri al settimanale satirico Charlie Hebdo a Parigi, il 34enne Said Kouachi, nel 2011 si era recato in Yemen settimanalmente per addestrarsi con i militanti di al-Qaeda nella penisola arabica (Aqap), uno dei gruppi più attivi affiliati ad al-Qaeda. Lo riferiscono fonti Usa ed europee vicine alle indagini in corso. I due ricercati sono nati in Francia da genitori algerini ed entrambi erano sotto sorveglianza da parte della polizia. Cherif Kouachi era stato in carcere per 18 mesi per avere provato a recarsi in Iraq 10 ani fa per combattere con una cellula islamista.

Le fonti riferiscono che, dopo che Said Kouachi era tornato in Francia dallo Yemen, entrambi i fratelli pare avessero evitato attività che potevano attirare l'attenzione delle forze dell'ordine o delle agenzie di intelligence. Negli ultimi mesi, inoltre, non erano trattati come priorità dalle agenzie francesi antiterrorismo. Un funzionario yemenita riferisce che il governo dello Yemen è al corrente della possibilità di un collegamento fra Said Kouachi e la branca locale di al-Qaeda e sta esplorando questi possibili legami.

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata