Charlie Hebdo, Turchia: Condanna attacco ma Europa combatta islamofobia

Ankara (Turchia), 7 gen. (LaPresse/Xinhua) - La Turchia ha condannato l'attacco alla sede del settimanale satirico francese Charlie Hebdo, in cui sono state uccise 12 persone, esortando l'Europa a combattere contro la crescente "islamofobia" nel continente. "Qualunque sia la ragione o l'obiettivo, siamo contrari a ogni tipo di terrorismo", ha detto il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu ai giornalisti. L'Europa, ha aggiunto, deve combattere i crescenti terrorismo, razzismo, xenofobia e islamofobia.

"Anche la libertà di credo delle persone dovrebbe essere rispettata, non ridicolizzata o disprezzata. L'islam è una religione di pace e non è giusto associarla al terrorismo", ha affermato il ministro. Anche il ministro della Cultura e del Turismo turco, Omer Celik, ha condannato l'attacco di Parigi, affermando che si tratta di "un'azione contro tutta l'umanità". Gli assalitori della redazione sono fuggiti dopo l'attacco e sono ancora in fuga.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata