Charlie Hebdo, fratelli ricercati erano in no-fly list Usa da anni

Washington (Usa), 9 gen. (LaPresse/Reuters) - I fratelli Said e Cherif Kouachi, ricercati in Francia in quanto ritenuti responsabili dell'attacco di mercoledì 7 gennaio al settimanale satirico Charlie Hebdo a Parigi, erano entrambi in due database di sicurezza degli Stati Uniti, cioè uno altamente riservato chiamato Tide che contiene informazioni su 1,2 milioni di possibili sospetti terroristi e uno più piccolo che è una 'no-fly list' tenuta dall'agenzia Terrorist Screening Center. Lo riferiscono fonti del governo Usa. L'emittente Abc News riporta che i fratelli erano inseriti nei due database da anni.

Un portavoce del Terrorist Screening Center, Dave Joly, non ha confermato né smentito la notizia. "Le rivelazioni di ogni inclusione o non inclusione di soggetti nei TSDB (cioè negli screening database) significherebbe compromettere in modo significativo l'abilità del governo di indagare e agire contro il terrorismo", ha affermato Joly.

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata