Charlie Hebdo, Biard: Chi non pubblica vignette insulta democrazia

Parigi (Francia), 18 gen. (LaPresse/Reuters) - "Non biasimo quei giornali che nei Paesi non democratici non hanno voluto pubblicare le nostre vignette, vignette che avrebbero potuto costare loro nella migliore delle ipotesi la prigione e nella peggiore la morte". Lo dice il nuovo direttore di Charlie Hebdo, Gerard Biard, in una intervista a Nbc News. "Invece - aggiunge - sono critico nei confronti di quei giornali dei Paesi democratici che non lo hanno voluto fare. Queste vignette non sono solo dei disegni, sono un simbolo: rappresentano la libertà di parola, di religione, la democrazia, il secolarismo. E' questo simbolo che hanno rifiutato di pubblicare. Quando rifiutano di pubblicare questa vignetta lasciano fuori la democrazia, la libertà, e insultano la cittadinanza".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata