Charlie Hebdo, Belgio incrementa controlli vicino sedi istituzioni

Bruxelles (Belgio), 8 gen. (LaPresse/Xinhua) - Il governo del Belgio ha ordinato di incrementare il monitoraggio vicino alle sedi di alcune istituzioni del Paese in seguito all'attacco di ieri alla redazione del settimanale satirico francese Charlie Hebdo, in cui sono state uccise 12 persone. Il primo ministro belga Charles Michel ha riunito ieri pomeriggio il Collegio per l'intelligence e la sicurezza, responsabile per l'analisi del livello di sicurezza nel Paese, la cui analisi dei rischi nel Paese ha lasciato la situazione perlopiù invariata.

Per il Belgio in generale il livello di pericolo è fissato a due su una scala di quattro valori, mentre per determinati gruppi e istituzioni il rischio sale a tre e anche a quattro. "Queste analisi verranno tuttavia aggiornate in continuazione, in modo da permettere al governo di adottare tutte le misure necessarie ad assicurare la sicurezza dei cittadini", afferma il comunicato del governo. Bruxelles ha già condannato "duramente" il "brutale" attacco di ieri, affermando che collaborerà con le autorità francesi per trovare e arrestare gli assalitori.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata