Charlie Gard diventa cittadino americano
Non è chiaro se la decisione forzerà l'ospedale londinese a dimettere il bambino in qualità di cittadino americano

Il Congresso degli Stati Uniti ha concesso a Charlie Gard cittadinanza americana, in modo che il bambino possa essere curato negli Usa. Lo ha riferito il Daily Mail, citando un deputato americano, a proposito del bambino britannico affetto da sindrome da deplezione del dna mitocondriale, ricoverato all'ospedale Great Ormond Street di Londra. Il deputato repubblicano Jeff Fortenberry ha dato la notizia su Twitter: "Abbiamo approvato un emendamento che garantisce status di residenza permanente a Charlie Gard e alla sua famiglia, in modo che Charlie possa essere sottoposto alle cure di cui ha bisogno". Non è chiaro, scrive Daily Mail, se la decisione forzerà l'ospedale londinese a dimettere il bambino in qualità di cittadino americano, o se essa complicherà invece ulteriormente la situazione legale

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata