Centinaia marciano a Chicago sotto casa del sindaco Emanuel

Chicago (Illinois, Usa), 19 mag. (LaPresse/AP) - Centinaia di manifestanti, radunati a Chicago in vista del summit della Nato che si aprirà domani, hanno marciato sotto la casa del sindaco Rahm Emanuel, fermando il traffico lungo il percorso. Agenti di polizia sono di guardia davanti all'edificio, che si trova in Northwest Side, muniti di caschi con visiere. Alcuni dimostranti si sono seduti per qualche momento in mezzo alla strada, altri sono saliti sugli alberi. Una donna mostrava un cartello che definiva il sindaco un bullo per aver chiuso cliniche per la salute mentale e librerie nei quartieri più poveri. Altri gridavano che la sanità deve essere un diritto umano. "Stiamo esercitando il nostro potere di andare e dire quello che vogliamo", commenta N'Dana Carter che indossava una divisa ospedaliera per l'occasione. Emanuel, ha aggiunto, "sentirà il nostro messaggio". Per domani, giorno di inizio del summit, migliaia di persone dovrebbero marciare per alcuni chilometri da un gazebo sul lago Michigan al centro congressi McCormick Place, dove i rappresentanti della Nato si riuniranno.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata