Celebrazioni a Hiroshima per 69° anniversario bomba atomica

Tokyo (Giappone), 6 ago. (LaPresse/AP) - Si è celebrato in Giappone il 69esimo anniversario della bomba atomica su Hiroshima, sganciata sulla città il 6 agosto del 1945. Il sindaco della città ha tenuto un discorso in cui ha invitato il presidente degli Stati Uniti Barack Obama e altri capi di Stato ad andare a Hiroshima per vedere con i loro occhi le devastazioni causate dagli ordigni atomici.

"Presidente Obama e tutti i leader dei Paesi dotati di armi nucleari, vi invito a venire in Giappone per visitare le città bombardate con armi atomiche il prima possibile, perché possiate vedere cosa è accaduto con i vostri occhi", ha detto il sindaco Kazumi Mastui. "Se lo farete, vi convincerete che le armi atomiche sono il male assoluto e che non dovrebbe essere più permesso loro di esistere", ha aggiunto.


Circa 45mila persone hanno osservato un minuto di silenzio nel corso della cerimonia tenuta nel parco della pace di Hiroshima, vicino al punto sopra il quale esplose la prima bomba atomica usata in guerra, che uccide 140mila persone. Tre giorni dopo venne sganciata una seconda bomba su Nagasaki, che provocò la morte di 70mila civili. I bombardamenti spinsero il governo del Giappone alla resa incondizionata, evento che pose fine alla Seconda guerra mondiale.

I sopravvissuti presenti alla cerimonia, noti come 'hibakusha', erano 190mila e la loro età media è di 79 anni. Molte altre persone che hanno preso parte alle celebrazioni erano inoltre parenti delle vittime. Le autorità della città stimano che solo nell'ultimo anno siano morti 5.507 sopravvissuti di Hiroshima.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata