Catalogna, la marcia degli indipendentisti
Sono stati 750 mila, secondo i dati della polizia urbana, a partecipare alla manifestazione di sabato a Barcellona per chiedere la liberazione degli indipendentisti Jordi Sanchez e Jordi Cuixart, noti come 'Due Jordi', leader delle organizzazioni Asamblea nacional catalana (Anc) e Omnium, nonché degli otto ex ministri del Govern destituito che sono ancora in prigione. Il corteo si è snodato per le strade della città catalana in un percorso di circa tre chilometri. A 15 giorni dalla dichiarazione di indipendenza, la Catalogna si ritrova con il presidente destituito Puigdemont e quattro ministri in esilio a Bruxelles, inseguiti da mandati di arresto e richiesta di estradizione, mentre il vicepresidente Oriol Junqueras e altri sette ministri sono in carcere