Catalogna, Corte suprema conferma interdizione presidente

Milano, 28 set. (LaPresse/AP) - La Corte suprema spagnola ha confermato la condanna a un anno e mezzo di interdizione, per reato di disobbedienza, al presidente della Generalitat catalana, Quim Torra, per aver disobbedito al Comitato Elettorale Centrale (Jec) non rimuovendo lo striscione e i nastri gialli, simbolo di vicinanza agli indipendentisti arrestati, dal Palau de la Generalitat, durante il periodo elettorale dell'aprile dello scorso anno. Oltre all'interdizione, Torra è stato condannato alla multa di 30.000 euro.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata