Caso Regeni, investigatori italiani domani al vertice al Cairo
Partenza per l'Egitto degli inquirenti per fare il punto sulle indagini

 Arriveranno al Cairo oggi gli inquirenti italiani che domani incontreranno i colleghi egiziani per fare il punto sulle indagini sulla morte di Giulio Regeni. In partenza un funzionario dello Sco e un ufficiale del Ros che hanno seguito l'inchiesta fin dal principio con una lunga permanenza in Egitto che si è interrotta solo all'inizio del mese scorso. Intanto sono iniziate le verifiche sui cinque tabulati telefonici spediti ai pm di Roma dal procuratore generale della Repubblica Araba d'Egitto, Ahmed Nabil Sadeq, che segue il caso e ha ufficialmente invitato Sco e Ros all'incontro di domani. I tabulati verificati in queste ore dagli inquirenti sono solo una parte dei 13 richiesti il mese scorso nella rogatoria firmata dal procuratore capo di Roma Giuseppe Pignatone e dal pm Sergio Colaiocco, responsabili delle indagini in Italia.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata