Caso Nsa, procura tedesca apre indagine su intercettazioni Merkel

Berlino (Germania), 4 giu. (LaPresse/AP) - La procura federale tedesca ha aperto una indagine sulle presunte intercettazioni sul telefono cellulare della cancelliera Angela Merkel da parte della National Security Agency (Nsa) Usa. Lo ha fatto sapere il procuratore Harald Range, che da mesi valutava di aprire l'inchiesta sulla presunta sorveglianza delle comunicazioni, che ha raffreddato i rapporti tra Berlino e Washington. Il suo ufficio ha detto di aver deciso di procedere con l'indagine su persone ignote, scelta potenzialmente delicata dal punto di vista diplomatico. "Approfondite indagini preliminari hanno stabilito che esistano sufficienti prove concrete del fatto che membri ignoti dei servizi di intelligence Usa spiarono il telefono cellulare della cancelliera Angela Merkel", ha dichiarato l'ufficio di Range. Inoltre, prosegue la nota, i procuratori continueranno a monitorare la "possibile raccolta massiccia di dati di telecomunicazioni dei cittadini tedeschi da parte dei servizi di intelligence britannico e americano. Intensificheranno anche, inoltre, le operazioni contro il "cyber spionaggio".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata