Caso Nsa, direttore Cia lancia campagna per evitare fughe di notizie

Washington (Usa), 27 giu. (LaPresse/AP) - Il direttore della Cia John Brennan ha avviato una nuova campagna il cui obiettivo è fare in modo che chi lavora nell'agenzia ne mantenga i segreti, viste le recenti fughe di notizie nel mondo dell'intelligence, l'ultima delle quali dovuta alle rivelazioni dell'ex contractore della National Security Agency (Nsa) Edward Snowden. La campagna, denominata 'Honor the oath' ('onorare il dovere'), intende "rinforzare la nostra cultura corporativa di segretezza" attraverso istruzione e addestramento, ha scritto Brennan in un'informativa inviata questa settimana al personale della Cia. Associated Press ha ottenuto ieri una copia del documento, non riservato e ad esclusivo uso ufficiale. La campagna, scrive ancora Brennan, ha origine da un'indagine interna lanciata la scorsa estate dall'ex direttore David Petraeus in seguito a quelle che ha definito "svariate fughe di notizie anonime di alto profilo e pubblicazioni da parte di ex alti graduati" della Cia. Quell'inchiesta concluse che l'Agenzia dovreCaso bbe essere più dura nelle revisioni prima della pubblicazione di articoli o di libri scritti da ex dipendenti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata