Casa Bianca, si dimette direttrice Secret Service: troppi buchi in sicurezza

Washington (Usa), 1 ott. (LaPresse/AP) - Si è dimessa la direttrice del Secret Service, Julia Pierson, dopo le recenti accuse sulla mancata sicurezza della Casa Bianca. Il segretario alla Sicurezza Nazionale Jeh Johnson ha dato la notizia spiegando di aver ricevuto le dimissioni di Pierson e di averle accettate. La decisione arriva il giorno dopo l'apparizione di fronte alla commissione di Supervisione alla Camera sull'episodio del 19 settembre quando un veterano, Omar J. Gonzalez ha si è introdotto nella Casa Bianca superando la cancellata e arrivando fino agli appartamenti privati del presidente Barack Obama. Pierson lavorava da 30 anni per il Secret Service.

Il presidente americano Barack Obama è arrivato alla conclusione che è necessaria una nuova leadership per il Secret Service, secondo quanto dichiarato dal portavoce della Casa Bianca, Josh Earnest. Obama ha creduto che le dimissioni della direttrice Julia Pierson fossero nel migliore interesse dell'agenzia. Il presidente ha comunque chiamato la donna per ringraziarla per il suo servizio nei servizi segreti per gli Stati Uniti. Ora il mandato passa ad interim nelle mani dell'ex agente speciale Joseph Clancy di cui Obama ha piena fiducia. Earnest ha aggiunto che l'amministrazione è in attesa di una revisione per determinare se altri dipendenti si dimetteranno.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata