Caraibi, l'uragano Matthew guadagna forza: allerta in Giamaica
La tempesca è classificata come di livello 5, il più alto in assoluto

Dopo avere scaricato forti piogge accompagnate da violenti venti sulle isole Leeward e sulle ABC (Aruba, Bonaire e Curacao), l'uragano Matthew continua a guadagnare forza ed è diventato una potente tempesta di categoria 5, mentre si sta dirigendo verso la Giamaica. Con un avviso diramato nella serata di ieri, il centro nazionale americano per gli uragani ha fatto sapere che Matthew si è rafforzato velocemente nelle ultime ore, avanzando attraverso i Caraibi con venti che arrivano anche a 240 km all'ora.

Matthew è attualmente un uragano di categoria 5, che è il grado più alto nella classificazione degli uragani sulla Saffir-Simpson Hurricane Wind Scale. Sulla base della banca dati degli uragani atlantici, solo meno di 100 uragani hanno raggiunto la categoria 4, ovvero quella precedente a quella di Matthew, dal 1851 ad oggi. La Giamaica si prepara al suo arrivo con l'allerta massima.

Il ministro del governo locale Desmond McKenzie ha annunciato che circa 350 milioni di dollari giamaicani (corrispondenti a 2,73 milioni di dollari statunitensi) sono stati messi a disposizione in un fondo nazionale per i disastri e le emergenze.

Secondo il centro uragani americano, si tratta dell'uragano più potente nell'Atlantico dai tempi di Felix, che nel 2007 causò più di 130 morti in Nicaragua. L'uragano è stato definito dal centro Uragani come "estremamente pericoloso" e con un occhio "ben definito".
 


 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata