Canada, Obama: Scossi da attacco, restare vigili, matrice ignota

Washington (Usa), 22 ott. (LaPresse/AP) - "Siamo tutti scossi" dalle sparatorie di Ottawa e la matrice resta ancora sconosciuta. Così il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, condannando gli attacchi di oggi nella capitale canadese al termine di un incontro nello Studio ovale della Casa Bianca con Ron Klain, il nuovo Coordinatore Usa per la risposta all'Ebola. "Dobbiamo restare vigili", ha detto Obama, spiegando che man mano che si saprà di più dell'accaduto le informazioni verranno prese in considerazione dalla sicurezza Usa. L'inquilino della Casa Bianca ha parlato al telefono con il premier canadese Stephen Harper, al quale riferisce di avere fatto le condoglianze per conto del popolo americano.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata