Camera Lord sconfessa governo May: Garantire diritti cittadini Ue
Rappresenta la prima sconfitta per dell'esecutivo nell'iter parlamentare della Brexit

 La Camera dei Lord britannica ha approvato un emendamento alla legge sulla Brexit, che prevede di garantire i diritti dei cittadini Ue che vivono nel Regno Unito. L'emendamento è stato approvato con 358 voti a favore e 256 contrari e segna dunque la prima sconfitta per il governo nell'iter parlamentare di questo testo. La legge ha già ricevuto l'approvazione della Camera dei Comuni all'inizio di febbraio, con un'ampia maggioranza e senza che nessun emendamento dell'opposizione venisse accolto. La decisione della Camera dei Lord, i cui membri non sono eletti alle urne e in cui l'esecutivo non conta su una maggioranza, potrebbe ritardare il calendario che era stato previsto dalla premier britannica Theresa May, che voleva avviare il procedimento per la Brexit già a marzo.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata