Calma a corteo per Lady di ferro: 4mila agenti, poche proteste

Londra (Regno Unito), 17 apr. (LaPresse) - Non c'è traccia di proteste significative o disordini per ora a Londra, durante i funerali della ex premier Margaret Thatcher. Qualche striscione e cartello tra la folla, ma poco altro. Oltre 4mila ufficiali sono stati schierati per garantire la sicurezza lungo il percorso compiuto dal feretro in processione e intorno alla cattedrale di St. Paul, dove si tiene il servizio funebre con oltre 2.300 partecipanti invitati e provenienti da 170 Paesi. Ingenti misure di sicurezza capaci di bloccare intere parti del centro della capitale britannica erano già state decise prima che due bombe alla maratona di Boston uccidessero tre persone e ne ferissero oltre 170, spiega il Guardian sul proprio sito web.

La polizia, riporta la testata britannica, nei giorni scorsi è stata contattata da un ristretto numero di persone che chiedevano l'autorizzazione di protestare lungo il percorso del funerale, in gran parte sostenitori di partiti di movimenti di sinistra e contro il capitalismo. Le proteste dichiaratamente pacifiche sono state autorizzate, raccontano alcuni dimostranti alla Bbc, che dicono di voler compiere gesti simbolo come voltare le spalle al feretro o alzare cartelli.

Meno proteste del previsto dunque, sembra dai primi momenti del funerale in corso a Londra, contrariamente a quanto temuto. Centinaia di agenti, comunque, sono pronti a intervenire con velocità in caso di bisogno. Ieri sera Scotland Yard ha confermato che poteri straordinari di perquisizioni e controllo non sono stati decisi, invocabili con la sezione 60 del Public Order Act. In quel caso, come accaduto durante le nozze reali del 2011, gli agenti possono perquisire chiunque senza avere alcun sospetto ragionevole che stia commettendo un crimine. Controlli saranno comunque effettuati.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata