Cairo chiede relazione a Roma su egiziano morto a Napoli
Riferimento a Mohamed Baher Sobhy Ibrahim, trovato senza vita il 30 aprile lungo i binari della ferrovia

"L'ambasciata egiziana a Roma segue la questione in modo molto attento e sta per inviare una richiesta urgente alle autorità di sicurezza italiane, per chiedere una relazione urgente sulle circostanze dell'incidente e i risultati dell'autopsia preliminare". È quanto si legge in una nota del ministero degli Esteri del Cairo, che fa riferimento alla morte del cittadino egiziano Mohamed Baher Sobhy Ibrahim, trovato senza vita il 30 aprile lungo i binari della ferrovia a Napoli. Il ministero, nella nota, descrive le escoriazioni alla testa e alla mascella.

A fine aprile, la procura del Cairo aveva ordinato l'apertura di una indagine sulla morte di altri due cittadini egiziani, uno negli Usa e uno nel Regno Unito. Le relazioni tra Egitto e Italia sono tese a seguito della morte di Giulio Regeni, il ricercatore italiano trovato senza vita con segni di tortura al Cairo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata