Cade aereo militare russo nel mar Nero: nessun sopravvissuto
Con 93 persone a bordo, il velivo si stava dirigendo verso la Siria

Un aereo militare russo Tu-154 è precipitato nelle acque del mar Nero. Con 93 persone a bordo, fra le quali 8 membri dell'equipaggio, si dirigeva verso la Siria. Nessuno di loro è sopravvissuto. I resti si trovano in mare, ad una profondità compresa tra 50 e 70 metri. Il velivolo era decollato dall'aeroporto di Sochi sul mar Nero, e 20 minuti dopo era scomparso dal radar.

LEGGI ANCHE Russia, Putin dichiara lutto nazionale per vittime aereo caduto

Sull'aereo si trovano militari russi e membri di un rinomato coro e compagnia di ballo militare, l'Alexandrov Ensemble, noto come Coro dell'Armata Rossa, che doveva volare in Siria presso la base aerea Hmeymim per intrattenere il personale militare durante le festività.

Le agenzie russe riferiscono che fra i passeggeri c'erano nove reporter. La Interfax news agency ha fatto sapere che l'aereo non avrebbe lanciato nessun segnale di SOS prima di sparire dai radar. Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha detto ai giornalisti che è ancora troppo presto per dire con certezza che cosa abbia causato l'incidente, tuttavia fra le prime ipotesi ci sarebbero un guasto tecnico o un errore del pilota. Il presidente Vladimir Putin è stato stato tenuto al corrente degli ultimi sviluppi, ha aggiunto Peskov.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata