Burkina Faso, Ban Ki-moon: Oltraggiato da arresto di presidente e premier

New York (New York, Usa), 17 set. (LaPresse/Reuters) - "Il segretario generale delle Nazioni unite Ban Ki-moon è oltraggiato dalla notizia della detenzione del presidente Michel Kafando e del primo ministro Yacouba Isaac Zida del Burkina Faso" e "ha chiesto il loro immediato rilascio". È quanto affermato dall'ufficio stampa del segretario generale in un comunicato. "Questo incidente è una flagrante violazione della Costituzione del Burkina Faso e della Carta di transizione", si legge ancora nel comunicato. La guardia presidenziale burkinabé ha fatto irruzione nel corso di un incontro di Gabinetto ieri, arrestando il presidente ad interim. Questo episodio si è verificato meno di un mese prima delle elezioni che avrebbero completato la transizione per il ritorno alla democrazia, dopo che una rivolta popolare aveva rovesciato l'anno scorso il precedente governo. Anche il Consiglio di sicurezza dell'Onu ha "condannato nei termini più duri" gli arresti e ha chiesto il rilascio immediato di tutti i membri del governo arrestati.

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata