Bulgaria, Radev eletto presidente: Borisov si dimette
L'ex militare è risultato vincente nelle consultazioni

L'ex generale Rumen Radev ha vinto le elezioni presidenziali in Bulgaria e il premier conservatore in carica Bokyo Borisov si è dimesso dopo aver visto battuta la sua candidata Tsetska Tsacheva. L'ex generale filo-russo, come dimostravano gli exit poll, ha vinto le presidenziali con un ampio margine. Radev ha 53 anni e si è imposto nella politica bulgara cavalcando l'onda del malcontento, la lotta alla corruzione e la delusione dell'Unione europea. L'ex comandante delle forze aeree punta a un rafforzamento dei rapporti con Mosca e cerca di bilanciarli con l'appartenenza all'Unione europea e alla Nato. Gli exit poll hanno mostrato Radev con una maggioranza del 58,1-58,5 per cento dei voti, contro il 35,3-35,7 per cento per Tsetska Tsacheva del partito del governo Gerb. "La sconfitta del Gerb è definita e chiara", ha detto Borisov ai giornalisti dopo la pubblicazione degli exit poll. "In queste elezioni la gente ci ha mostrato che qualcosa non va come dovrebbe andare. Le nostre priorità possono essere buone ma ce ne sono a quanto pare di migliori. Quindi la cosa più democratica e più giusta da fare è dimettermi", ha concluso Borisov. Le dimissioni del premier porteranno con probabilità a elezioni anticipate, forse già a marzo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata